PI284

Grotta superiore della Taramburla

Regione
PIEMONTE
Provincia
CN
Comune
CAPRAUNA
Area di interesse speleologico
Sistema carsico
Complesso carsico
Litologia ingresso
Dimensioni
Sviluppo reale
110
Dislivello negativo
212
Dislivello totale
212
Posizione dell'ingresso
Latitudine
4885459
Longitudine
417231
Tipo di coordinate
UTM WGS84 32T
Tipo coordinate originali
UTM ED50
Quota altimetrica
900
Cavità chiusa
Si
Note di accesso alla cavità
Seguire la nuova carrozzabile Alto-Caprauna fino al secondo ponte in muratura dopo la galleria delle Rocche Rosse (a 150 metri); scendere l'ampio cono detritico formato dalla costruzione della strada e raggiungere il solco torrentizio; seguirlo sul fondo fino a trovare la piccola apertura della cavità, 80 metri al di sotto della strada. (tratto da: Speleologia del Piemonte - Parte II: il Monregalese)
Descrizione
Si tratta di una forma abbastanza tipica di retroversione del corso: il ramo principale della cavità sfrutta infatti un sistema di diaclasi parallele al solco torrentizio esterno, vale a dire dirette a N, quindi viene a trovarsi esattamente sotto al solco stesso. L'apertura tondeggiante è alla base di un piccolo salto del torrente (spesso asciutto) ed ha caratteristiche funzionali di tipo assorbente; cioè, entro un limite di portata compatibile con le dimensioni stesse dell'apertura, può assorbire anche tutta l'acqua del torrente esterno.
Dopo un primo tratto impostato su una diaclasi si perviene ad una vasta sala dal suolo formato da abbondante detrito; il soffitto è costituito dal piano di stratificazione interessato da abbondanti fenomeni di crollo dovuti ad una fitta rete diaclasica.
La parte occidentale della sala è formata da un pozzetto a sezione orizzontale ellittica e verticale a semifusoide (in quanto intasato da ghiaia e sabbia). Nella parte orientale della sala una galleria porta ad una nuova saletta. Lungo questa sono visibili resti di una circolazione a pelo libero con caratteristici slarghi tipo meandri; al fondo una apertura impraticabile è intasata da sabbia e concrezioni. Esattamente 4 metri al di sopra di questo punto inizia una galleria ascendente di 10 metri che permette di raggiungere una zona a caratteristiche funzionali assorbenti in prossimità dell'esterno (radici in volta) formata da una serie di diaclasi assorbenti ora parzialmente intasate da concrezioni. Il fondo è sempre formato da massi di piccola e media dimensione originati da crolli in posto. Tutta questa parte ha però assunto un aspetto tipicamente senile. (tratto da: Speleologia del Piemonte - Parte II: il Monregalese)
Numero:284;Nome:Grotta superiore della Taramburla;Regione:Piemonte;Provincia:CN;Comune:Caprauna;Area carsica:Caprauna - Upega;Sistema carsico:Taramburla;Complesso carsico:Complesso della Taramburla;Latitudine:417231;Longitudine:4885459;Datum:UTM WGS84;Convertite da:UTM ED50;Quota altimetrica (m.slm):900;Sviluppo reale (m):110;Dislivello negativo (m):212;Dislivello totale (m):212;Note_:Crolli;Cavità chiusa:X;
Dati compilazione
Data importazione
03/06/2020
Utente che ha aggiornato i dati
davide
Ultima modifica dei dati
14/01/2022
Limita la modifica del contenuto a questi gruppi
w_caves
Coordinate wgs84:

Bibliografia

1970Speleologia del PiemonteGruppo Speleologico Piemontese C.A.I. U.G.E.T TorinoVisualizza
1972Analisi di alcune risorgenze di grotte PiemontesiCarlo Balbiano d'AramengoVisualizza
1985Fauna cavernicola delle Alpi LiguriMarco Bologna, Augusto Vigna TagliantiVisualizza
1994Speleologia n. 30AA.VV.Visualizza
1995Atlante delle grotte e delle aree carsiche piemontesiAA.VV.Visualizza
2001Bollettino del Gruppo Speleologico Imperiese CAI, n. 53AA.VV.Visualizza
2006Carsismo e grotte dell'Alta Val PennavairaGilberto CalandriVisualizza
2010Atlante delle aree carsiche piemontesi - Volume 2AA.VV.Visualizza
2018Grotte n. 167AA. VV.Visualizza
2022Observations on the habitat and feeding behaviour of the hypogean genus Eukoenenia (Palpigradi, Eukoeneniidae) in the Western Italian AlpsBalestra V, Lana E, Vanin SVisualizza

Rilievi cavità

Grotte
PI284

Grotta Sup. della Taramburla - pianta e sezione


Data rilievo
1959-01-01
Autore rilievo
Ribaldone
Rilevatori
GSP (Gruppo Speleologico Piemontese)
Licenza rilievo
CC BY 4.0
Descrizione rilievo
scansione lucido originale GSP

Scarica scheda per l'aggiornamento