"Id","Numero","Limita la visualizzazione del contenuto a questi gruppi","Nome","Altre denominazioni","Grotte collegate","Primo censitore","Regione","Provincia","Comune","Località","Monte","Valle","Area di interesse speleologico","geologicalformation","Sviluppo reale","Sviluppo planimetrico","Estensione","Dislivello positivo","Dislivello negativo","Dislivello totale","Tipo di coordinate","Latitudine","Longitudine","Tipo coordinate originali","Quota altimetrica","Quota cartografica","Quota GPS","Denominazione carta","Edizione carta","Valutazione dato","Cavità archeologica","Cavità marina","Cavità marina/lacustre","Inquinamento","Cavità chiusa","Note di accesso alla cavità","Cavità distrutta","Posizione verificata sul campo da","Data ultima verifica sul campo","Idrologia","Andamento","Praticabilità interna","Gruppi speleo","Cronologia catastale","Note","Descrizione","Itinerario di accesso","Sequenza pozzi","Fauna","Meteorologia","Litologia ingresso","Storia","hidden","Note relative a questa versione della scheda","Foto ingresso","Autore foto","Autori testi descrizione","Autori testi Itinerario","Autori testi Fauna","Autori testi Storia","Data importazione","Utente che ha inserito i dati","Utente che ha aggiornato i dati","Ultima modifica dei dati","Limita la modifica del contenuto a questi gruppi","Dati pre-importazione","Latitudine","Longitudine","Coordnatesupdated","Recorddeleted","Nazione","Alias","lithology","Grotta turistica","Licenza foto ingresso","Cavità artificiali collegate","Attenzione","Sistema carsico","Complesso carsico" "969","PI1041","","Buco delle Ciauie","PERTUS D'LE CIUAIE","","","PIEMONTE","CN","CASTELDELFINO","","","VARAITA","","","75","","","","28","28","UTM WGS84 32T","4938209","346994","UTM ED50","1640","","","","","GPS Garmin","","","","","","","","Michelangelo Chesta","2004-08-29 00:00:00","","","","3,1","","","Buco per noi quasi mitico, a causa delle uscite spese per ritrovarlo, si nascondeva in un ripido canalino fra le pareti di un orrido valloncello sopra Casteldelfino. Impostato su vistose fratture ben visibili anche all’esterno, che intagliano un ripido costone. La grotta lo trapassa quasi da parte a parte con un ripido meandrone. A metà della discesa si incrocia sulla destra una frattura perpendicolare, accessibile con una calata di pochi metri (da Mondo Ipogeo n. 16).","","","Ischyropsalis alpinula Martens, 1978|Pimoa delphinica Mammola, Hormiga & Isaia, 2016|Pimoa graphitica Mammola, Hormiga & Isaia, 2016","","","","","","PI1041-ingresso_L.jpg","Enrico Lana","","","Enrico Lana","","2020-06-03 11:15:53","","michelangelochesta","2023-06-04 04:46:19","w_caves","Numero:1041;Nome:Buco delle Ciauie;Altra denominazione:Pertus d'le Ciuaie;Regione:Piemonte;Provincia:CN;Comune:Casteldelfino;Toponimo locale:Ale del Pas;Area carsica:Lauset - Stroppo;Latitudine:346994;Longitudine:4938209;Datum:UTM WGS84;Convertite da:UTM ED50;Quota altimetrica (m.slm):1640;Sviluppo reale (m):75;Dislivello negativo (m):28;Dislivello totale (m):28;Note_:N.C.;","44.5809622","7.0726785","2020-06-17 11:04:59","","","","","","CC BY-SA 4.0","","","","" "947","PI1019","","Tana dell'Orso di Sampeyre","","","","PIEMONTE","CN","CASTELDELFINO","","MONTE CIALMASSA","VARAITA","","","","","","","","0","UTM WGS84 32T","4935693","349025","UTM ED50","2360","","","","","GPS Garmin","","","","","","","","Michelangelo Chesta","2004-08-15 00:00:00","","","","3","","","Breve galleria, si apre abbastanza imprevedibilmente proprio sulla cresta che dal colle di Sampeyre conduce al colle Birrone. La temperatura interna è curiosamente più elevata di quanto la quota lascerebbe supporre.","","","Ischyropsalis alpinula Martens, 1978|Troglohyphantes vignai Brignoli, 1971","","","","","","PI1019-ingresso_M.jpg","Michelangelo Chesta","","","Enrico Lana","","2020-06-03 11:15:52","","michelangelochesta","2023-05-31 18:10:52","w_caves","Numero:1019;Nome:Tana dell'Orso di Casteldelfino;Regione:Piemonte;Provincia:CN;Comune:Casteldelfino;Area carsica:Lauset - Stroppo;Latitudine:349025;Longitudine:4935693;Datum:UTM WGS84;Convertite da:UTM ED50;Quota altimetrica (m.slm):2360;Note_:N.C.;","44.5587529","7.0989855","2020-06-17 11:04:59","","","","","","CC BY-SA 4.0","","","","" "1075","PI1147","","Grotta Philip","","","","PIEMONTE","CN","CASTELDELFINO","","","VARAITA","","","112","","","","46","46","UTM WGS84 32T","4936102","349328","UTM ED50","2140","","","","","Posizione puramente indicativa, non disponendo di punti di riferimento utili.","","","","","","","","","","","","","3","","","Grotta di chiara origine tettonica, caratterizzata da frane instabili. Scoperta grazie alle indicazioni di Giovanni Philip di Torrette. Si apre in mezzo ai cespugli, sul versante Varaita della cresta di cima Cialmassa. Occorre corda da m. 50, attacco naturale più 2 spit. Nei pressi della cresta è stato anche esplorato il Pertus di San Custon (?), ben noto ed usato come riparo dai pastori locali.","","","","","","","","","","","","","","","2020-06-03 11:15:55","","michelangelochesta","2023-05-22 12:30:11","w_caves","Numero:1147;Nome:Grotta Philip;Regione:Piemonte;Provincia:CN;Comune:Casteldelfino;Latitudine:349328;Longitudine:4936102;Datum:UTM WGS84;Convertite da:UTM ED50;Quota altimetrica (m.slm):2140;Sviluppo reale (m):112;Dislivello negativo (m):46;Dislivello totale (m):46;Note_:N.C.;","44.5624964","7.102679","2020-06-17 11:05:07","","ITA","","","","","","","",""