PI1596

Boo' d'la Faia

Regione
PIEMONTE
Provincia
TO
Comune
RIBORDONE
Località
ALPE ROCCO
Area di interesse speleologico
Litologia ingresso
Dimensioni
Sviluppo reale
58
Dislivello negativo
9
Dislivello totale
9
Posizione dell'ingresso
Latitudine
5035710
Longitudine
383304
Tipo di coordinate
UTM WGS84 32T
Tipo coordinate originali
UTM ED50
Quota altimetrica
1780
Descrizione
Scendendo su alcuni grossi massi si raggiunge una vasta sala dal suolo terroso, ingombro di sporcizia e resti di animali costì periti. Sul pavimento si notano inoltre tracce di scavi abbastanza recenti.
Sulla destra un breve corridoio discendente, il cui pavimento è costituito da una bella colata calcitica ricca di gours, dà accesso ad una seconda sala, ingombra di grossi massi di crollo. Questo ambiente è particolarmente grazioso: stalattiti e colate luccicanti di cristallini adornano la sala, mentre le pareti settentrionali ed orientali sono completamente ricoperte da uno spesso strato di calcite colloidale impregnata di acqua. Risalendo tra i massi di frana è possibile ritornare nella prima sala, in prossimità dell' ingresso. Il lato meridionale della sala iniziale presenta il pavimento completamente concrezionato. Superata un' agevole strettoia, si accede ad un terzo vano di dimensione più ridotte, con poche concrezioni.
Da qui è possibile proseguire ancora per qualche metro tra massi di crollo, oppure, attraverso una strettoia in salita, raggiungere un piccolo vano in comunicazione con l' ingresso.
(tratto da: Labirinti n.9; testo G.D. Cella, M. Gozzi)
Itinerario di accesso
Oltrepassato il santuario di Prascondù prendere poco dopo un ponticello sulla sinistra il sentiero GTA che conduce all' alpe Barlan e quindi all' alpe Roc (Rocco) a quota 1812 m.
La grotta si apre sul versante sud del cocuzzolo calcareo che si incontra pochi minuti prima dell' alpeggio; una traccia che parte dal sentiero principale conduce direttamente fino all' ingresso.
L' avvicinamento richiede poco meno di un' ora e mezza.
(tratto da: Labirinti n.9; testo G.D. Cella, M. Gozzi)
Numero:1596;Nome:Boo' d'la Faia;Regione:Piemonte;Provincia:TO;Comune:Ribordone;Toponimo locale:Alpe Rocco;Area carsica:Locana - Pont Canavese;Latitudine:383304;Longitudine:5035710;Datum:UTM WGS84;Convertite da:UTM ED50;Quota altimetrica (m.slm):1780;Sviluppo reale (m):58;Dislivello negativo (m):9;Dislivello totale (m):9;Note_:N.C.;
Dati compilazione
Data importazione
03/06/2020
Utente che ha aggiornato i dati
davide
Ultima modifica dei dati
13/01/2021
Limita la modifica del contenuto a questi gruppi
w_caves
Coordinate wgs84:


Fauna presente in questa grotta:


Canavesiella lanai Giachino, 1993  Visualizza

Bibliografia

1989Labirinti n. 9AA.VV.Visualizza
2001Biospeleologia del Piemonte Atlante fotografico sistematicoLana EnricoVisualizza
2005Ragni cavernicoli del Piemonte e della Valle d'AostaArnò Claudio, Enrico LanaVisualizza

Scarica scheda per l'aggiornamento