PI324

D-2 del Mongioie

Regione
PIEMONTE
Provincia
CN
Comune
ROCCAFORTE MONDOVÌ
Area di interesse speleologico
Dimensioni
Sviluppo reale
200
Dislivello negativo
37
Dislivello totale
37
Posizione dell'ingresso
Latitudine
4892204
Longitudine
401400
Tipo di coordinate
UTM WGS84 32T
Tipo coordinate originali
UTM ED50
Quota altimetrica
2048
Descrizione
Fino all'87 la cavità si sviluppava su due rami pressoché paralleli, con un primo tratto in comune. Il più lungo dei due, che terminava in una saletta con un sifone di sabbia, prosegue ora nella stessa direzione ma inferiormente, grazie all'approfondimento verticale di una frana che si colloca sulla sinistra di detta saletta, in prossimità di un arrivo. Due sono le strettoie che si superano in questa frana ("opercoli"), e che danno acceso ad una bella condotta approfondita sotto forma di meandro sempre assai ampia. Dopo circa 50 m, sempre in direzione NE, il tutto termina in un intaso di fango, scavato in buona misura, ma risultato impraticabile e senz'aria (Ramo degli Opercoli).
Altro ramo trovato nell'estate '87 dal GSP, è quello cosiddetto " della Pala", per le circostanze del tutto casuali che ne hanno portato alla scoperta. Nel pozzo d'ingresso (6 m arrampicabili), fra la neve, che riempie anche d'estate il fondo, e la roccia dinanzi a noi, si intravede in basso una piccola galleria. Con uno sviluppo d1 circa 40 m, dopo una frana, alcuni saltini ed un saloncino; anche qui tutto finisce, senza aria, in un intaso di fango che nasconde in realtà un'esile fessura fra roccia in posto.
L'unica corrente d'aria, a dire il vero per nulla trascurabile, la si avverte sul ramo principale, in corrispondenza (sulla destra a circa 30 m dall'ingresso) di una spaccatura in grossa frana. Dopo qualche strettoia ed una saletta minuscola, l'aria gelata la si sente arrivare (anche
qui!) da una fessura orizzontale assai minuta, che poco ottimismo concede circa un'umana prosecuzione. (tratto da: Grotte n.96)
Itinerario di accesso
Si apre alla quota di circa 2110 m, non distante, in direzione OSO, dall'ometto che si trova sul confine della zona E. (tratto da: Grotte n.96)
Meteorologia
soffia con il caldo
Storia
Prime esplorazioni GSP nel 1971, successivamente sempre GSP nel 1987

Foto ingresso
Autore foto
Ube Lovera
Numero:324;Nome:D-2 del Mongioie;Regione:Piemonte;Provincia:CN;Comune:Roccaforte Mondovì;Area carsica:Mongioie;Latitudine:401400;Longitudine:4892204;Datum:UTM WGS84;Convertite da:UTM ED50;Quota altimetrica (m.slm):2048;Sviluppo reale (m):85;Dislivello negativo (m):26;Dislivello totale (m):26;Note_:N.C.;
Dati compilazione
Data importazione
03/06/2020
Utente che ha aggiornato i dati
davide
Ultima modifica dei dati
09/11/2021
Limita la modifica del contenuto a questi gruppi
w_caves
Coordinate wgs84:

Bibliografia

1971Grotte n. 45AA. VV.Visualizza
1975ORSO SPELEO BIELLESE n°3AA.VV.Visualizza
1988Grotte n. 96AA. VV.Visualizza
2011Grotte n. 155AA. VV.Visualizza

Rilievi cavità

Grotte
PI324

PI324 - D2 del Mongioie


Data rilievo
1987-08-01
Autore rilievo
GSP (Gruppo Speleologico Piemontese)
Rilevatori
GSP (Gruppo Speleologico Piemontese)
Licenza rilievo
CC BY 4.0
Fonte bibliografica

Grotte
PI324

PI324 - D2


Autore rilievo
GSP (Gruppo Speleologico Piemontese)
Rilevatori
GSP (Gruppo Speleologico Piemontese)
Licenza rilievo
CC BY 4.0
Fonte bibliografica

Scarica scheda per l'aggiornamento