PI113

Tana di Camplass

Altre denominazioni
GROTTA DEGLI ASSASSINI
Attenzione
PRESENZA DI CHIROTTERI: EVITARE LA FREQUENTAZIONE DAL 01 NOVEMBRE AL 31 MARZO
Regione
PIEMONTE
Provincia
CN
Comune
ROBURENT
Località
FRAZIONE CASE GARIAN, LOCALITÀ CAMPLASS
Area di interesse speleologico
Litologia ingresso
Dimensioni
Sviluppo reale
106
Dislivello positivo
22
Dislivello totale
22
Posizione dell'ingresso
Latitudine
4905223
Longitudine
411200
Tipo di coordinate
UTM WGS84 32T
Tipo coordinate originali
UTM ED50
Quota altimetrica
810
Valutazione dato
Locus Map (Samsung Galaxy X-Cover 4)
Posizione verificata sul campo da
Davide Barberis
Data ultima verifica sul campo
01/05/2020 00:00:00
Descrizione
Galleria con andamento discendente che termina in un grande salone. L'ingresso, a imbuto, si apre in un bosco di ceduo. Segue dapprima un tratto di forte discesa su un fondo di massi rocciosi, terriccio e fogliame di provenienza esterna. Più avanti la galleria si fa pianeggiante e il fondo è occupato da blocchi rocciosi e da concrezioni. Il soffitto ha un'altezza variabile: a volte scende a 50 cm, a volte s'innalza di molti metri, e presenta spesso delle interessanti marmitte evorsive.
A metà percorso la sezione della grotta si allarga, e dopo una breve discesa su fondo concrezionato, si giunge al grande salone terminale, che ha dimensioni orizzontali di m 25 X 15 e altezza di m 14. Questo presenta al fondo un caos di blocchi di varie dimensioni, talvolta concrezionati; sul soffitto delle marmitte di evorsione, e qualche segno di stacco sulle pareti. Parrebbe che si sia formato per crollo di un'intercapedine che separava l'attuale galleria da un'altra superiore.
In fondo al salone si trova una breve diramazione intasata da argilla.
Salvo nel salone e in qualche altro punto sporadico, la grotta presenta nel complesso la morfologia di un condotto scavato da acque circolanti sotto pressione. Attualmente non esiste alcuna circolazione idrica; solo è presente un leggero stillicidio nel salone. Le concrezioni sono ovunque abbondanti e danno l'idea di una grotta piuttosto antica.
Calcare del trias. (tratto da: Speleologia del Piemonte - Parte II: il Monregalese)
Itinerario di accesso
Da Roburent prendere la carrozzabile per S. Giacomo e attraversare il rio Roburentello. Giunti alle Case Garian lasciare la strada e prendere a sinistra un sentiero che reca fino alla grotta. L'ingresso, sbarrato, è nascosto dalla vegetazione, ma Io si trova facilmente seguendo i fili elettrici che vi entrano. (tratto da: Speleologia del Piemonte - Parte II: il Monregalese)
Storia
F. Sacco, che per primo parlò di questa grotta, spiega come mai è detta «Grotta degli Assassini»: tre ladri vi si rifugiarono per spartirsi il bottino di un furto, ma, accesasi una rissa, uno di loro venne ucciso e abbandonato nella grotta; il suo corpo fu trovato tre mesi dopo da alcuni pastori. (tratto da: Speleologia del Piemonte - Parte II: il Monregalese)

Foto ingresso
Autore foto
Enrico Lana
Licenza foto ingresso
CC BY 4.0
Autori testi Fauna
Enrico Lana
Numero:113;Nome:Tana di Camplass;Altra denominazione:Tana degli Assassini;Regione:Piemonte;Provincia:CN;Comune:Roburent;Area carsica:Torre Mondovì - Roburent;Latitudine:411200;Longitudine:4905223;Datum:UTM WGS84;Convertite da:UTM ED50;Quota altimetrica (m.slm):810;Fonte/Strumento:Locus Map (Samsung Galaxy X-Cover 4);Posizione verificata su campo da curatore:Davide Barberis;Data ultima verifica su campo:05/01/2020;Sviluppo reale (m):106;Dislivello positivo (m):22;Dislivello totale (m):22;Note biospeleologiche:CHIROTTERI 01/11-31/03;
Dati compilazione
Data importazione
03/06/2020
Utente che ha aggiornato i dati
michelangelochesta
Ultima modifica dei dati
22/03/2021
Limita la modifica del contenuto a questi gruppi
w_caves
Coordinate wgs84:


Fauna presente in questa grotta:


Holoscotolemon oreophilum Martens, 1978  Visualizza
Leptoneta crypticola Simon, 1907  Visualizza
Metellina merianae (Scopoli, 1763)  Visualizza
Pimoa rupicola (Simon, 1884)  Visualizza
Rhinolophus ferrumequinum (Schreber, 1774)  Visualizza
Sphodropsis ghilianii (Schaum, 1858)  Visualizza
Tegenaria silvestris L. Koch, 1872  Visualizza

Bibliografia

1885Nuove caverne ossifere e non ossifere nelle Alpi MarittimeFederico SaccoVisualizza
1900Le Grotte dell'Appennino Ligure e delle Alpi MarittimePaolo BensaVisualizza
1950Il fenomeno carsico in PiemonteCarlo Felice CapelloVisualizza
1959Primo elenco catastale delle grotte del Piemonte e della Valle d'AostaDematteis GVisualizza
1966Aspetti antropici delle grotte del PiemonteCarla Dematteis LanzaVisualizza
1968Elenco sistematico e geografico della fauna cavernicola del Piemonte e della Valle d'AostaAntonio MartinottiVisualizza
1970Speleologia del PiemonteGruppo Speleologico Piemontese C.A.I. U.G.E.T TorinoVisualizza
1985Fauna cavernicola delle Alpi LiguriMarco Bologna, Augusto Vigna TagliantiVisualizza
2002I Chirotteri del Piemonte e della Val d'Aosta. Bats of Piedmont and the Aosta Valley (NW Italy). Roberto Sindaco, Nerio Baratti, Giovanni BoanoVisualizza
2005Ragni cavernicoli del Piemonte e della Valle d'AostaClaudio Arnò, Enrico LanaVisualizza
2010Atlante delle aree carsiche piemontesi - Volume 2AA.VV.Visualizza
2011Aracnidi sotterranei delle Alpi Occidentali italiane. (Arachnida: araneae, opiliones, palpigradi, pseudoscorpiones). Subterranean Arachnids of the Western Italian Alps (Arachnida: Araneae, Opiliones, Palpigradi, Pseudoscorpiones)Isaia M., Paschetta M., Lana E., Pantini P., Schönhofer A. L., Christian E., Badino G.Visualizza
2019I Carabidi della Val Corsaglia, della Val Casotto e della Valle Mongia (Alpi Liguri)Bisio L, Giuntelli PVisualizza
2021Fauna Hypogaea PedemontanaEnrico Lana, Pier Mauro Giachino, Achille CasaleVisualizza

Rilievi cavità

Grotte
PI113

Tana di Camplass - pianta e sezione


Data rilievo
1957-01-01
Autore rilievo
Coverso, Dematteis
Rilevatori
GSP (Gruppo Speleologico Piemontese)
Licenza rilievo
CC BY 4.0
Descrizione rilievo
scansione lucido originale GSP (Gruppo Speleologico Piemontese)

Scarica scheda per l'aggiornamento