PI204

Arma Taramburla

Altre denominazioni
GROTTA DELL'ACQUA, GROTTA DELLE ALLEGREZZE
Regione
PIEMONTE
Provincia
CN
Comune
CAPRAUNA
Area di interesse speleologico
Sistema carsico
Complesso carsico
Litologia ingresso
Dimensioni
Sviluppo reale
2570
Dislivello negativo
212
Dislivello totale
212
Posizione dell'ingresso
Latitudine
4885463
Longitudine
417576
Tipo di coordinate
UTM WGS84 32T
Tipo coordinate originali
UTM ED50
Quota altimetrica
860
Cavità chiusa
Si
Descrizione
La grotta, impostata lungo una lineazione tettonica N-S, presenta morfologie prevalentemente freatiche, con condotte sub orizzontali distribuite su più livelli e controllate dalla fratturazione. L’ingresso più alto, ovvero la Grotta Superiore della Taramburla, scende, con brevi pozzetti, a quota 750 m, in una zona piuttosto complessa da cui si originano due vie principali.
Verso monte si raggiungono le regioni del Grande Nord, area dove le attuali esplorazioni mirano ad individuare una prosecuzione verso la zona di assorbimento (Monte Armetta) e verso il vasto complesso di Tequila-Foglie Volanti, localizzato 270 m di quota più in alto e circa 200 m più a nord.
In direzione sud, la via di valle si sviluppa tra vasti ambienti, blocchi di crollo, gallerie fossili e il greto del torrente che, con laghi e rapide cascate, percorre tutta la cavità fino alle risorgenze, che costituiscono gli ingressi bassi (Grotta Inferiore della Taramburla, Grotta Minore dell’Acqua e Arma Taramburla).
L’ingresso della cavità è chiuso da un portello.
Nel settore prossimo alla risorgenza, la grotta presenta numerosi tratti a rischio di allagamento. (tratto da: Atlante delle aree carsiche piemontesi - Volume 2 (2010)
Itinerario di accesso
La Grotta Superiore della Taramburla si apre a 860 m s.l.m., poco sotto la strada provinciale che da Alto sale a Caprauna, in corrispondenza di un ripido canalone.
Gli altri ingressi sono circa 200 m più a valle e costituiscono l’attuale risorgenza del sistema. (tratto da: Atlante delle aree carsiche piemontesi - Volume 2 (2010)
Storia
Conosciuta da sempre dagli abitanti della zona, la Taramburla balza all’onore della cronaca per l’incidente del 1981, fortunatamente senza conseguenze. Alcuni speleologi restano imprigionati a causa di una violenta piena, che ha richiesto tre giorni per il loro recupero. Lo studio della cavità risale agli anni ‘70, attualmente opera il Gruppo Speleologico Alassino, che ha portato lo sviluppo da 460 m (1981) agli attuali 2,5 km. La grotta è tuttora in corso di esplorazione. (tratto da: Atlante delle aree carsiche piemontesi - Volume 2 (2010)
Autori testi Fauna
Enrico Lana
Numero:204;Nome:Arma Taramburla;Altra denominazione:Grotta dell'Acqua, Grotta Allegrizza ;Regione:Piemonte;Provincia:CN;Comune:Caprauna;Area carsica:Caprauna - Upega;Sistema carsico:Taramburla;Complesso carsico:Complesso della Taramburla;Latitudine:417576;Longitudine:4885463;Datum:UTM WGS84;Convertite da:UTM ED50;Quota altimetrica (m.slm):860;Sviluppo reale (m):2570;Dislivello negativo (m):212;Dislivello totale (m):212;Note_:Sifona All'ingresso;Cavità chiusa:X;
Dati compilazione
Data importazione
03/06/2020
Utente che ha aggiornato i dati
davide
Ultima modifica dei dati
14/01/2022
Limita la modifica del contenuto a questi gruppi
w_caves
Coordinate wgs84:


Fauna presente in questa grotta:


Apopestes spectrum (Esper, 1787)  Visualizza
Dolichopoda azami Saulcy, 1893  Visualizza
Duvalius gentilei (Gestro, 1885)  Visualizza
Speleomantes strinatii (Aellen, 1958) GEOTRITONE Visualizza

Bibliografia

1958Ricerche speleo-idrologiche nella zona della sorgente delle Allegrezze (CN.)Giorcelli AVisualizza
1959Primo elenco catastale delle grotte del Piemonte e della Valle d'AostaDematteis GVisualizza
1959Le più recenti spedizioni speleologiche in PiemonteGiuseppe DematteisVisualizza
1962Ritrovamenti archeologici e giacimenti preistorici nelle grotte di Val PennavairaAnfossi MLVisualizza
1966Aspetti antropici delle grotte del PiemonteCarla Dematteis LanzaVisualizza
1968Grotte n. 35AA. VV.Visualizza
1970Speleologia del PiemonteGruppo Speleologico Piemontese C.A.I. U.G.E.T TorinoVisualizza
1972Analisi di alcune risorgenze di grotte PiemontesiCarlo Balbiano d'AramengoVisualizza
1985Fauna cavernicola delle Alpi LiguriMarco Bologna, Augusto Vigna TagliantiVisualizza
1994Speleologia n. 30AA.VV.Visualizza
1995Atlante delle grotte e delle aree carsiche piemontesiAA.VV.Visualizza
2001Bollettino del Gruppo Speleologico Imperiese CAI, n. 53AA.VV.Visualizza
2003Bollettino del Gruppo Speleologico Imperiese CAI, n. 55AA.VV.Visualizza
2006Carsismo e grotte dell'Alta Val PennavairaGilberto CalandriVisualizza
2010Atlante delle aree carsiche piemontesi - Volume 2AA.VV.Visualizza
2020Bollettino del Gruppo Speleologico Imperiese CAI, n. 72AA.VV.Visualizza
2022Observations on the habitat and feeding behaviour of the hypogean genus Eukoenenia (Palpigradi, Eukoeneniidae) in the Western Italian AlpsBalestra V, Lana E, Vanin SVisualizza

Rilievi cavità

Grotte
PI204

Taramburla


Autore rilievo
Mario Forneris
Licenza rilievo
CC BY-SA 4.0

Grotte
PI204

Arma Taramburla - pianta e sezione


Data rilievo
1966-01-01
Autore rilievo
Balbiano, Sonnino
Rilevatori
GSP (Gruppo Speleologico Piemontese)
Licenza rilievo
CC BY 4.0

Grotte
PI204

Complesso della Taramburla - pianta


Autore rilievo
GSA, GSI, SCT
Rilevatori
GSA, GSI, SCT
Licenza rilievo
CC BY 4.0

Grotte
PI204

Complesso della Taramburla - sezione


Autore rilievo
GSA, GSI, SCT
Rilevatori
GSA, GSI, SCT
Licenza rilievo
CC BY 4.0

Scarica scheda per l'aggiornamento