PI2736

Fata Morgana

Primo censitore
GSBI
Regione
PIEMONTE
Provincia
VC
Comune
BORGOSESIA
Area di interesse speleologico
Litologia ingresso
Dimensioni
Sviluppo reale
350
Dislivello negativo
55
Dislivello totale
55
Posizione dell'ingresso
Latitudine
5061531
Longitudine
446221
Tipo di coordinate
UTM WGS84 32T
Tipo coordinate originali
UTM ED50
Quota altimetrica
478
Cavità chiusa
Si
Note di accesso alla cavità
Lasciata l'auto nel piazzale della sede del Parco, a Fenera Annunziata, si torna indietro sulla strada fino ad incontrare, sulla destra, il bivio per Fenera di Mezzo. In pochi minuti si raggiungono il gruppetto di case e il sentiero che porta a San Giulio. Giunti in prossimità di un pianoro erboso, prima di incontrare un evidente canalone, si devia sulla destra seguendo la linea di massima pendenza. Si superano in successione alcuni evidenti terrazzi naturali fino a scorgere i primi affioramenti di dolomia. Tenendo a sinistra, dopo qualche centinaio di metri, alla base di una modesta paretina, si apre l'ingresso della cavità, alquanto difficile da scorgere. (tratto da: Atlante delle aree carsiche piemontesi - Volume 1 (2010)
Idrologia
laghi temporanei
Andamento
VERTICALE
Descrizione
Il suo ingresso si apre alla base delle Dolomie del Fenera, quasi al contatto con i porfidi. Un ripido scivolo iniziale conduce alla partenza di uno stretto cunicolo, che sfocia in una sala-camino di discrete dimensioni: qui, sul pavimento, viene rinvenuto il cranio concrezionato di un orso speleo (prelevato successivamente dalla Sovrintendenza ai Beni Archeologici del Piemonte in collaborazione col GSBi).
La grotta sembra chiudere e le esplorazioni, per un certo periodo, si fermano per riprendere nel 2003, dopo aver disostruito uno stretto passaggio. Si presenta subito un grande ambiente e, dopo pochi metri, il pavimento cede il posto a uno sfondamento di pochi metri. Dalla sua base, verso monte, prosegue una caratteristica galleria pianeggiante a sezione rettangolare, che porta a una sala dove una grossa frana ostruisce un probabile collegamento con l'esterno.
Verso valle, invece, scendendo lungo un interstrato, si finisce in un sifone di fango, attualmente reso facilmente praticabile. Strisciando per circa 4-5 m, si sbuca in un primo salone di notevoli dimensioni. Attraversandolo alla base, per tutta la sua lunghezza, si arriva al fondo, dove una parete ricoperta di concrezioni fa da imbocco ad un altro sifone. A differenza del primo, pianeggiante, questo secondo sifone ha un andamento a V.
Acqua permettendo, lo si supera rapidamente e dall'altra parte attendono ambienti di notevoli dimensioni e bellezza. Un secondo salone, più grande e concrezionato del primo, conduce fino a un nuovo restringimento.
Passando oltre, la grotta cambia morfologia e risale con una discreta galleria che va via via restringendosi fino a formare un'alta e stretta forra. Dopo alcune decine di metri, ci si trova su una notevole finestra che guarda su un enorme vuoto. Scendendo con una corda una verticale di circa 15 m, si poggiano i piedi sul pavimento del salone che prosegue sia in salita che in discesa. Sul fondo chiude su un sifone impraticabile e, alla sommità, una risalita termina in uno stretto meandro. Dalla parte opposta alla finestra, quasi alla stessa altezza, parte un nuovo ramo raggiungibile utilizzando una corda fissa in loco. Dopo alcune decine di metri e un P20 si perviene a un ennesimo sifone, stavolta pieno di sabbia. (tratto da: Atlante delle aree carsiche piemontesi - Volume 1 (2010)
Storia
Fata Morgana viene scoperta dal GSBi durante una campagna di ricerca nel gennaio del 1998. (tratto da: Atlante delle aree carsiche piemontesi - Volume 1 (2010)

Foto ingresso
Autore foto
Arianna Paschetto
Licenza foto ingresso
CC BY 4.0
Autori testi Fauna
Enrico Lana
Numero:2736;Nome:Fata Morgana;Regione:Piemonte;Provincia:VC;Comune:Borgosesia;Area carsica:Fenera;Latitudine:446221;Longitudine:5061531;Datum:UTM WGS84;Convertite da:UTM ED50;Quota altimetrica (m.slm):478;Sviluppo reale (m):350;Dislivello negativo (m):55;Dislivello totale (m):55;Note_:sifoni e allagamenti;
Dati compilazione
Data importazione
03/06/2020
Utente che ha aggiornato i dati
enricolana
Ultima modifica dei dati
26/01/2021
Limita la modifica del contenuto a questi gruppi
w_caves
Coordinate wgs84:


Fauna presente in questa grotta:


Campodea spp.   Visualizza
Chthonius spp.   Visualizza
Discus rotundatus (O.F. Müller, 1774)  Visualizza
Glomeris spp.  Visualizza
Helicodonta obvoluta (O.F. Müller, 1774)  Visualizza
Meta menardi (Latreille, 1804)  Visualizza
Metellina merianae (Scopoli, 1763)  Visualizza
Niphargus spp.   Visualizza
Paramaurops pirazzolii (Saulcy, 1874)  Visualizza
Roncus spp.   Visualizza
Tegenaria silvestris L. Koch, 1872  Visualizza
Trachysphaera spp.   Visualizza
Trechus lepontinus Ganglbauer, 1891  Visualizza
Troglohyphantes lucifuga Simon, 1884  Visualizza

Bibliografia

2005Panta Rei n. 16Sella R, Fiore RVisualizza
2007Panta Rei n. 25Lana E, Sella R, Tosone S, Calzaduca FVisualizza
2007Grotte n. 147AA. VV.Visualizza
2008Notiziario CAI Varallo n. 22AA.VV.Visualizza
2009Piemonte Parchi n. 191AA.VV.Visualizza
2010Atlante delle aree carsiche piemontesi - Volume 1AA.VV.Visualizza
2011Aracnidi sotterranei delle Alpi Occidentali italiane. (Arachnida: araneae, opiliones, palpigradi, pseudoscorpiones). Subterranean Arachnids of the Western Italian Alps (Arachnida: Araneae, Opiliones, Palpigradi, Pseudoscorpiones)Isaia M., Paschetta M., Lana E., Pantini P., Schönhofer A. L., Christian E., Badino G.Visualizza
2012Notiziario CAI Varallo n. 26AA.VV.Visualizza
2015Panta Rei - Antologia 2001-2014AA.VV.Visualizza
2016Quaderni della Soprintendenza archeologica del Piemonte - n.31AA.VV.Visualizza
2016Le grotte del Monte Fenera e la loro faunaEnrico Lana, Renato SellaVisualizza
2018Speleologia n. 78AA.VV.Visualizza
2021Fauna Hypogaea PedemontanaEnrico Lana, Pier Mauro Giachino, Achille CasaleVisualizza
2023Le grotte ossifere sul versante italiano dell'arco alpinoLaureti L.Visualizza

Rilievi cavità

Grotte
PI2736

Fata Morgana kml

File kml
Fata Morgana UTM.KML (608.11 Kb | 296 Download)
Autore rilievo
Mauro Consolandi
Licenza rilievo
CC BY 4.0
Precisione rilievo
eseguito con disto X

Grotte
PI2736

Grotta della Fata Morgana


Data rilievo
2006-01-01
Autore rilievo
G.S.Bi. C.A.I., G.S.P.
Rilevatori
G.S.Bi. C.A.I., G.S.P.
Licenza rilievo
CC BY 4.0

Grotte
PI2736

Fata Morgana - sezione con litologie


Autore rilievo
R. Sella
Licenza rilievo
CC BY 4.0

Grotte
PI2736

Grotta della Fata Morgana - sezione


Data rilievo
2004-01-01
Autore rilievo
A. Balestrieri, F. Cossutta, F. Calzaduca, R. Sella, S. Tosone, E. Zandomenichi
Rilevatori
A. Balestrieri, F. Cossutta, F. Calzaduca, R. Sella, S. Tosone, E. Zandomenichi
Licenza rilievo
CC BY 4.0

Grotte
PI2736

Fata Morgana - Ramo finale


Licenza rilievo
CC BY 4.0

Foto della cavità

Numero grotta
PI2736 Fata Morgana

Interno con concrezioni


Autore foto
Arianna Paschetto
Licenza foto
CC BY 4.0

Scarica scheda per l'aggiornamento